SGUARDI SUL MONDO I Conservatori della Toscana. Da istituti pubblici di educazione femminile a fondazioni private “Storia della loro recente trasformazione”

(di Mauro Giovannelli) 

Sono sempre stato appassionato dalla storia e dalla bellezza del Conservatorio di San Niccolò di Prato, come pratese ed ex alunno della scuola dell’infanzia1. Per ragioni professionali di studio degli enti pubblici e degli enti ecclesiastici in particolare, cominciai ad interessarmi della legislazione sui Conservatori fino dalla fine degli anni’70, quando fui chiamato a partecipare presso la Conferenza Episcopale Italiana alla Commissione che aveva il compito di analizzare gli effetti del DPR 616/1977, il quale aveva trasferito funzioni, personale e beni delle IPAB ai Comuni, escludendo quelle che avessero finalità educativo-religiose.